Category Attrazioni
Per gli amanti del mare e delle immersioni, presso la spiaggia di Pomonte è possibile visitare il vero relitto di una nave.
La spiaggia di Pomonte è ben servita da alcuni parcheggi gratuiti ed è una graziosa spiaggia di ciottoli.
Nel 1972 la nave Elviscot, un piccolo mercantile costruito nel 1960 di 62,25 metri di lunghezza per una stazza di 499 tonnellate. durante un violento temporale, urtò contro lo scoglio di Ogliera e si inabissò a soli 200 metri dalla riva.
Ora l’intera poppa, la plancia e parte della fiancata prodiera, giacciono sul fondo sabbioso, sul lato est dello scoglio dell’Ogliera, ad appena 12 metri di profondità. Le restanti parti della nave, soprattutto porzioni delle fiancate, non recuperate giacciono qua e là sul fondale attorno allo scoglio.
L’immersione è indicata come non particolarmente difficile per l’esigua profondità ma le precarie condizioni del relitto richiedono comunque molta prudenza. La piccola nave appoggiata sul fianco destro e con la poppa rivolta verso il mare aperto; la plancia è facilmente visitabile, attraverso l’enorme apertura superiore.
Due ampie aperture situate a poppa, permettono di risalire lungo un corridoio, dove tra suggestivi giochi di luce, creati dai raggi del sole che penetrano attraverso le feritoie e gli oblò, si giunge fino alla plancia di comando. In alcuni punti nuotano piccoli branchi di occhiate, saraghi fasciati e qualche isolata corvina, mentre murene e gronghi sembrano preferire gli angusti spazi delle contorte lamiere della fiancata prodiera.
Il Relitto di Pomonte è diventato una meta molto famosa per i sub e gli amanti dello snorkeling. I resti della nave infatti ospitano migliaia di pesci e soprattutto è uno dei pochi relitti visitabili in italia soltanto con la maschera e le pinne.

Foto tratta da:
Relitto dell'Elviscott - Pomonte
Vedi licenza: https://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/